La pulizia e la manutenzione dei tendaggi è un' operazione articolata e delicata e moltissimo dipende dalla varietà dei materiali e dei tessuti di cui la tenda può essere costituita.Non si deve mai sottovalutare l’importanza del lavaggio e le modalità con cui è eseguito. Certamente i tessuti fatti di fibre sintetiche sono più facili da pulire e mantenere, infatti, si possono lavare tranquillamente a casa e non richiedono null’altro. Le fibre naturali invece richiedono particolari accorgimenti e più attenzioni: che il tessuto sia lino,cotone o seta è consigliabile un lavaggio in lavanderia per non alterare le peculiarità naturali di questi tessuti e vanno, dopo i lavaggi, stirate. Inoltre occorre scegliere tra i tessuti naturali quelli di buona qualità, dotati di targhetta.

Infatti la targhetta parla chiaro sulle modalità di lavaggio, fornendo indicazioni sulla qualità del prodotto e sul tipo di filato. Seguite le istruzioni e conservate i certificati di qualità che corredano le confezioni dei tessuti. Con il tempo potreste aver bisogno di rinfrescare le vostre tende e di dover ricorrere ad un trattamento particolare. Anche le cosiddette stoffe a trama larga, a differenza di quello che si possa pensare, sono quelle che richiedono cure particolari e lavaggi accurati. È inutile ricordare che i tessuti per tende vanno acquistati presso i tappezzieri e i negozi di tessuti specializzati e che il consiglio di un esperto è sempre meglio del fai da te. Ma se poi il tendaggio è un vostro interesse particolare o volete sapere di più, vi sono le riviste specializzate, i siti web. Inoltre, in n giro per l’Italia vi sono diverse fiere specializzate che potranno fornirvi consigli interessanti, alcune di queste sono:

  • Heimtextil fiera a livello mondiale, la più importante nel settore.
  • Decosit fiera internazionale dedicata esclusivamente ai tendaggi.
  • Proposte, che si volge nei pressi del lago di Como.